2015

8 Marzo 2015

(primo link per connessioni lente o cellulare - bassa risoluzione 
richiedi l'accesso a redazione@generazioni.net )

Generazioni, interfaccia di memoria  condivisa ed azioni di Genere, presenta  generazioni.net

Il MAD, Movimento Autonomo Donne, è un gruppo femminista attivo a Lecce negli anni tra il 1974 e il ’79.  Successivamentenegli anni ‘80,  contribuisce assieme ad altre alla promozione e alla gestione della Casa delle Donne.

Ha affrontato i temi della politica delle donne di quegli anni (aborto, autodeterminazione, critica ai contenuti scolastici, ai saperi, ai ruoli e alle forme tradizionali della famiglia e della politica, sessualità, violenza sessuale, stereotipi di genere e ruolo dei media e della stampa) partecipando a momenti nazionali di riflessione e mobilitazione, convegni e manifestazioni.

In rete e contatto con altre realtà del femminismo pugliese, in particolare il Movimento Femminista Brindisino e Donne in Lotta, Bari.

Il MAD ha avuto a Lecce due sedi ‘’separate ed autofinanziane’’ muovendosi nella realtà cittadina e nelle scuole, in molti casi con la costituzione di collettivi femministi di istituto.

Il Gruppo generAzioni ne ha documentato il percorso raccogliendo foto, volantini, giornali autoprodotti, rassegna stampa, documenti politici e un filmato inedito dell’8 marzo 1978. Tra i documenti in archivio anche quelli relativi alle realtà del Salento e del Coordinamento Femminista Provinciale: Trepuzzi (il CAF – Collettivo Autonomo Femminista) Alezio, Monteroni e Casarano, tra gli altri.

Parte significativa dei materiali e un filmato dell'8 marzo 1978 saranno on line a partire da oggi, 8 marzo 2015.

Luogo: 
Anno: 

Il femminismo a Milano

Nel racconto di Lea Melandri, completamente fruibile on line, un multimedia che intreccia le esperienze personali alla riletture di un patrimonio, nato nel contesto Milanese, ma che appartiene a tutte.


Il femminismo a Milano

di Didi Gnocchi
a cura di Lea Melandri

Luogo: 
Anno: 
Campi di memoria: 

GenerAzioni


 

Luogo: 
Anno: 
Parole chiave: 
Contesti: 
Campi di memoria: 
Abbonamento a RSS - 2015