Pippa Bacca: la Sposa

StampaInviaPDFEPUB

di Rosa Roccia

Era il 2008, abitavo in Turchia a Bursa già da due anni, avevo trovato lavoro in una scuola di lingue, dove insegnavo l'italiano. Una mattina, come tute le altre, faccio il mio ingresso in aula e tutti gli studenti si alzano in piedi, con i visi rattristati e mi chiedono scusa, ozur dilerim in turco. Io, sorpresa non capisco...Ozur dilerim, chiediamo scusa a lei prof, che è italiana, per quello che è successo nel nostro Paese. Hanno trovato il corpo di Pippa Bacca, nascosto tra gli arbusti nella periferia di Istanbul. Rimango impietrita sulla porta, un'ondata calda mi sale in testa, avevo seguito i TG sulla vicenda, ancora una volta moriva una donna per mano di un uomo che la ha uccisa dopo averla violentata.

La scena dei miei studenti in classe non l'ho mai cancellata dal mio cuore, è rimasta: condividere il dolore e la vergogna di un Paese quale la Turchia, per definizione " Misafirperver " cioè " ospitale"

Certo, Pippa ha incontrato sulla sua strada un violentatore, un maschio che ha visto in lei una preda, lei che voleva dare solo un messaggio di pace. Voleva dimostrare a tutti che l'innocenza può viaggiare senza pericolo, nei posti più malfamati e pericolosi, indossando un abito da sposa come un simbolo, uno strumento di pace e fiducia nel prossimo. Era molto fiduciosa e forse un po' ingenua, purtroppo ha incontrato la persona sbagliata, nel momento sbagliato, nel posto sbagliato si dice... Ma cosa c'è di sbagliato nel voler portare avanti il proprio progetto umano e artistico?

Una sfida, è morta solo perchè era una donna.

Eccomi ancora qui, in Turchia, nella terra in cui Pippa è stata uccisa, a ricordare le sue parole, il suo " matrimonio " con la terra: “La sposa è il bianco, la luce, il femminino, generatrice di vita, quindi di pace, dell’amore e della purezza”. Ozur dilerim Pippa.


Alda Merini le ha dedicato una poesia:
 A Pippa


Abito bianco
per andare a nozze con la tua morte
e con quella di noi tutti
Ti sei vestita di bianco
ma siccome la tua anima mi sente
ti vorrei dire che la morte
non ha la faccia della violenza
ma che è come un sospiro di madre
che viene a prenderti dalla culla
con mano leggera

Non so cosa dirti
io non credo nella
bontà della gente
ho già sperimentato tanto dolore
ma è come se vedessi la mia anima
vestita a nozze
che scappa dal mondo
per non gridare

                                             
                                           di Alda Merini


 

 

Pippa Bacca è morta tragicamente il 31 marzo del 2008 durante la performance itinerante Spose in Viaggio, con cui si proponeva di attraversare, in autostop, 11 paesi teatro di conflitti armati, vestendo un abito da sposa, per promuovere la pace.

 


Io sto con la sposa e Pippa Bacca


 

....“Io sto con la sposa” sceglie di mostrarci il lato buono dell’umanità, di regalarci immagini dense di significato e azione politica e sociale, seppur trasmesse con un tono leggero, quasi fiabesco. Ci invia un messaggio di pace, e lo fa attraverso il simbolico viaggio dell’abito bianco, così come avrebbe voluto fare Pippa Bacca.....

su: “IL CIELO È DI TUTTI”. IO STO CON LA SPOSA

 


 

Ottobre 2014
Le donne di Milano fanno un omaggio al film 'Io sto con la sposa' con un flashmob che ha attirato l'attenzione di tutti i passanti
meravigliati dal bianco delle spose scese in Piazza Duomo

Il canto che riprendono è ''Fimmene Fimmene'', della tradizione salentina.

 


 

 

......
Senza di noi

ho ancora
quella smania di fuggire via da sola
Ma senza di noi
Chi vola? Sono solo ali e piume
e nient'altro ancora
Certo che non apprezzo il tempo
passato insieme a spasso
tra questo mondo e un altro
per trovare l'universo adatto al nostro spazio
ogni giorno più stretto per contenere i sogni
tutti dentro ad un cassetto
ed ecco perché scappo
ora ricordo e scappo
Ho solo tanta voglia
di sentirmi viva adesso

Il testo è di Giuliano Sangiorgi


''Il video è un omaggio a Pippa Bacca ma “Non paragonatemi a Pippa Bacca, il suo progetto era più alto, una missione che le è costata la vita», ha dichiarato la Ayane, che però ha riacceso la luce su un’artista poco conosciuta ma di grande valore.

Su: Malika Ayane, il video di “E Se Poi” e l’omaggio a Pippa Bacca

 


Luogo: